Antonio Rossini

Malattie mortali dei cani

Per natura, i cani sono animali ragionevolmente sani e forti con una buona immunità. Tuttavia, questo non significa che siano immuni da varie malattie e problemi di salute. Per esempio, ci sono gravi malattie nei cani che, se non trattate correttamente e in tempo, portano inevitabilmente alla morte dell'animale.

Uno dei maggiori problemi è la riluttanza degli allevatori a vaccinare i loro cani al momento giusto, o una mancanza di comprensione dell'importanza delle vaccinazioni. È stato dimostrato che le vaccinazioni proteggono i cani da malattie mortali e possono quindi non solo migliorare la loro qualità di vita, ma anche prevenire la morte prematura.

I cani anziani e i cuccioli sono i più vulnerabili alle malattie gravi. Hanno una salute peggiore dei giovani robusti. Ciò significa che queste due categorie hanno bisogno della massima attenzione e cura.

Pestilenza

A volte questa malattia, conosciuta fin dall'addomesticamento degli animali, è chiamata peste carnivora. È una malattia virale. Il suo agente patogeno entra nel corpo attraverso la respirazione o il cibo, e i portatori sono insetti e cani infetti. Il più delle volte un animale può ammalarsi in primavera o in autunno, cioè quando il suo sistema immunitario è più debole. I cuccioli tra i 3 mesi e 1 anno di età sono particolarmente a rischio. Il latte di una cagna ha anticorpi contro la malattia. Pertanto, alcuni adulti possono sopravvivere al cimurro in modo naturale senza speciali farmaci.

Il pericolo principale è che il cimurro è molto difficile da individuare dai sintomi, poiché nelle prime tre settimane l'animale può non mostrare segni della malattia. Tuttavia, durante questo periodo il cane può diffondere attivamente il virus ad altri animali. Se l'animale diventa improvvisamente inattivo, non vuole mangiare e cerca di isolarsi, questo può essere motivo di preoccupazione. Una volta che la malattia è progredita, un ulteriore deterioramento si verifica rapidamente. Se l'animale non viene trattato entro pochi giorni, può morire. Un trattamento di qualità aumenta le possibilità di recupero e la successiva vita del cane senza complicazioni.

Percorsi di infezione:

Un cane può infettarsi con il cimurro per via alimentare o orale, così come per via aerogena attraverso le secrezioni degli animali malati. I cani che hanno avuto la malattia possono espellere il virus vitale fino a 3 mesi. La trasmissione attraverso utensili, vestiti o cibo è anche possibile, ma è meno probabile e meno pericolosa. Il periodo di incubazione varia da 3 giorni a 1 settimana. La trasmissione intrauterina è anche possibile. In questo caso, i cuccioli possono ammalarsi dopo che l'immunità della madre è scomparsa dopo 5 settimane.

Escrezione del virus patogeno:

Assolutamente tutte le secrezioni di un animale infetto sono contagiose per 2 mesi. I cani che hanno avuto la peste acquisiscono un'immunità a vita contro di essa.

Sintomi:

L'animale ha un aumento della temperatura corporea, diarrea, congiuntivite, vomito, drastica perdita di peso, scarico purulento dal naso e dagli occhi, faringite e tonsillite. Le cagne incinte a volte abortiscono.

Prevenzione:

La vaccinazione regolare dei cani può eliminare la malattia. I cuccioli sono vaccinati a 2 e poi a 3 mesi di età con un vaccino combinato.

Leptospirosi

La malattia è più comune nei cani di razze da caccia e negli individui che vivono fuori dai confini della città. L'agente patogeno entra nel corpo attraverso acqua e cibo contaminati ed è a forma di spirale.

Sintomi:

Il quadro clinico è il seguente: il cane si rifiuta di mangiare, ha vomito, diarrea, anoressia, un improvviso aumento della temperatura a 41,5 C°, disturbi visivi, mancanza di respiro, paura della luce, sangue nelle urine e nelle feci, disidratazione generale, ittero, disturbi del SNC, tonsillite, gastroenterite, stomatite, emolisi e disturbi circolatori.

Senza un trattamento adeguato, la malattia diventa fatale dopo pochi giorni a causa di un'intossicazione estesa. Ci sono trattamenti efficaci per la leptospirosi, quindi se il proprietario identifica la malattia dai sintomi in tempo e correttamente, l'animale può essere trattato in tempo.

Prevenzione:

Riduci al minimo le possibilità di prendere la malattia effettuando vaccinazioni regolari, non permettendo al tuo cane di bere da acqua stagnante e pozzanghere, e controllando i roditori che sono vettori della leptospirosi.

Epatite infettiva

Questa malattia nei cani si verifica più comunemente nei cuccioli di età compresa tra 1 e 9 mesi e negli individui che sono infettati da vermi. Sia gli uomini che gli animali sono considerati portatori della malattia. L'infezione avviene attraverso il tratto digestivo.

Sintomi:

Il cane può rifiutare il cibo, avere una sfumatura gialla negli occhi e nella bocca, una temperatura corporea elevata fino a 41,5 C°, respiro corto, ed essere letargico e apatico.

Isolamento del virus:

Gli agenti patogeni appaiono già al 5° giorno attraverso la saliva, l'urina e le feci. Nell'ambiente, il virus può rimanere vitale nel gelo per quasi un anno e a temperatura ambiente fino a 11 giorni. Lo iodio, l'idrossido di sodio e il cloruro di calcio sono usati per la disinfezione.

Se contattata in tempo, la malattia può essere sconfitta e non sarà fatale per il cane.

Prevenzione:

La malattia può essere eliminata solo con la vaccinazione in una clinica veterinaria.

Echinococcosi

Questa malattia parassitaria è causata dall'echinococco, che si diffonde attraverso le feci di un animale malato. La malattia si trasmette anche all'uomo, causando cisti parassitarie in vari organi. La malattia nei cani è molto pericolosa perché non ha sintomi chiari e riconoscibili, poiché diarrea, costipazione, vomito e altri problemi digestivi possono essere scambiati per segni di altre malattie. Solo un esame di laboratorio delle feci può stabilire la vera causa del disturbo. L'echinococcosi acuta può causare ascite addominale e, se non trattata, ucciderà l'animale.

Rabbia

Questa malattia è considerata una delle più pericolose nei cani. Il virus entra nel corpo quando viene morso da un animale infetto, più spesso un randagio, e colpisce il SNC.

Infezione:

Il virus si trova nella saliva dell'individuo infetto ed entra prima nei muscoli e poi nel sistema nervoso attraverso le lesioni della pelle. Il periodo di incubazione è da 2 settimane a 2 mesi, ma a volte può richiedere da sei mesi a diversi anni.

Sintomi:

Il cane ha una paralisi e un'alterazione della coordinazione.

Il tradizionale decorso in tre fasi della malattia:

  •  Fase prodromica. Durante le prime ore o giorni l'animale è capriccioso, cambiamenti nel comportamento (amichevolezza o timidezza atipica), irrequietezza, desiderio di nascondersi, abbaio inspiegabile o tentativi di mordere, prurito e mosca.
  •  Fase di agitazione. Aggressività per diversi giorni, cambiamento di temperamento, salivazione eccessiva, ansimare e abbaiare, cercare di fuggire, attaccare altri cani, crisi epilettiche e rosicchiare gli oggetti.
  •  Lo stadio depressivo o paralitico. Si verifica da 3 a 4 giorni prima della morte.

"Rabbia silenziosa"

Questa malattia è caratterizzata dal fatto che la fase depressiva inizia immediatamente. L'animale mostra occhi assenti, salivazione, raucedine, incapacità e riluttanza a nutrirsi, pupille di forma irregolare, occhi strabici, caduta della terza palpebra, mascella cadente, voglia di sedersi costantemente e nello stadio finale paralisi totale e morte.

"Rabbia atipica"

Lunga insorgenza della malattia: diarrea, paresi, alterazione dell'attività motoria e depressione. A volte l'animale può mostrare un miglioramento temporaneo. La diagnosi viene fatta tramite autopsia.

La malattia non può essere curata e richiede l'eutanasia dell'animale, dopo di che il cane viene cremato.

Prevenzione:

Poiché non esiste un trattamento efficace per la rabbia, la migliore protezione è quella di vaccinare ogni anno, compresi i cani randagi. Particolarmente pericoloso è il fatto che questa malattia viene trasmessa dai cani non solo agli animali, ma anche all'uomo.

Malattia di Aujeszky (pseudo- o falsa rabbia)

È causata da un virus che colpisce il cervello ed è caratterizzata da un decorso molto acuto della malattia e da sintomi gravi. I principali vettori sono i roditori.

Sintomi della malattia:

Il cane può essere disturbato da disturbi della deambulazione, convulsioni, tic muscolari, tremori, paralisi del corpo posteriore con immobilizzazione delle zampe, forte prurito e conseguenti ferite da grattamento, e salivazione.

La malattia è molto grave e fatale. Non c'è una cura conosciuta per la rabbia finta, quindi l'animale muore in breve tempo.

Tubercolosi nei cani

Questa malattia infettiva è altamente contagiosa e rappresenta una minaccia non solo per gli esseri umani, ma anche per vari animali, compresi i cani. L'agente causale della tubercolosi è un batterio aerobico di tipo bovino o umano. Quando questi microrganismi entrano nel corpo del cane, penetrano nei linfonodi e nei polmoni, dove successivamente si sviluppano noduli specifici di tubercolosi.

Sintomi principali:

Il cane è afflitto da una forte tosse. Nella forma aperta è umida e rauca, mentre nella forma chiusa è secca e abbaiante. C'è anche un ingiallimento della pelle, delle gengive e degli occhi, anoressia, vomito, diarrea e disidratazione.

Non esiste una cura per la tubercolosi canina, quindi è consigliabile porre fine alle sofferenze dell'animale ed effettuare l'eutanasia.

Enterite da parvovirus

Questa malattia infettiva ha di solito uno sviluppo caratteristico molto acuto. La fonte dell'infezione è riconosciuta essere un virus che viene escreto dagli animali malati e malati. Non è necessario entrare in contatto con un tale individuo per ammalarsi, poiché il virus si diffonde facilmente nell'ambiente e può essere portato in casa su abiti o calzature umane.

Il periodo di incubazione varia da pochi giorni a 1 settimana. È solo durante questo periodo che possono manifestarsi i sintomi clinici. Il pericoloso virus viene espulso nelle feci dopo 4 giorni e può durare fino a 1 mese. Il virus rimane vitale nelle feci fino a sei mesi. L'escrezione del virus da parte degli animali con un decorso subclinico è particolarmente significativa per la rapida diffusione della malattia.

Sintomi della malattia:

L'animale è afflitto da vomito sanguinolento, disidratazione, cachessia e diarrea. Si osservano pelle secca, occhi infossati, pancia dolorosa, febbre alta e insufficienza cardiaca.

Purtroppo, questa malattia nei cani di razza può causare la morte entro i primi giorni dalla comparsa dei sintomi. Se l'animale sopravvive a questo momento critico, le possibilità di recupero aumentano. In media, la malattia dura circa due settimane. Questa malattia nei cani provoca complicazioni al cuore. I cuccioli con miocardite muoiono per necrosi miocardica non polmonare, così come per ascite, edema polmonare, soffocamento o febbre.

Prevenzione:

La vaccinazione tempestiva è necessaria. Il primo viene dato a 3 mesi di nascita e il secondo a 4-4,5 mesi di età. In seguito l'animale deve essere vaccinato annualmente. I cuccioli e i cani anziani sono particolarmente suscettibili alla malattia. È in questi animali che il decorso della malattia è particolarmente acuto e può causare la morte. La vaccinazione protegge l'animale non solo dalla possibilità di infezione, ma facilita anche il decorso della malattia.

Prevenire varie malattie nei cani

Tutte le malattie sono molto più facili da prevenire che da curare in seguito in modo lungo e doloroso. Questo include malattie mortali nei cani. L'esperienza ha dimostrato che il modo più efficace per proteggere il cane dalle malattie è la vaccinazione regolare e tempestiva e il trattamento contro i parassiti. Questo aiuta a costruire un forte sistema immunitario nell'animale e a ridurre il rischio di infezione molte volte. La moderna industria farmaceutica ha sviluppato molti vaccini efficaci, compresi quelli con effetti complessi.

Importanti misure preventive contro le malattie batteriche, parassitarie e virali nei cani:

  •  Controlla i movimenti del cane quando cammina con il guinzaglio ed evita il contatto ravvicinato con altri cani, specialmente con quelli randagi o che hanno contratto malattie pericolose. Tenete presente che molti agenti patogeni possono persistere fino a tre o sei mesi. Questo ridurrà il rischio di infezione dell'80%.
  •  Evita di portare a spasso il tuo cane vicino a discariche o cassonetti perché queste zone sono spesso infestate da roditori, che trasmettono malattie nocive come la leptospirosi e altre. Tali misure non solo proteggeranno la salute dei cani, ma anche i loro proprietari.
  •  Vietare al cane di annusare e ancor più di mangiare le feci, perché questo può portare a vermi.
  •  Una buona igiene dell'animale, così come una buona alimentazione e molta acqua fresca.
  •  Una dieta equilibrata che è fortificata con tutte le vitamine e gli oligoelementi essenziali per un cane di razza per sviluppare un forte sistema immunitario.
  •  Il cibo naturale deve essere integrato con speciali integratori vitaminici che il veterinario può raccomandare.
  •  Il cibo crudo e non lavorato termicamente non dovrebbe essere somministrato agli animali. Questo è particolarmente vero per il pesce, che può essere contaminato da elminti. Anche nei cibi congelati alcuni agenti patogeni possono rimanere attivi fino a un anno.
  •  Se il vostro cane presenta sintomi caratteristici di una delle malattie pericolose, dovreste visitare immediatamente una clinica specializzata. In questo caso, è una questione di ore. Questo non solo salverà la vita dell'animale, ma proteggerà anche il proprietario dal pericolo.
  •  Nessun autotrattamento! Questo potrebbe peggiorare le loro condizioni e far perdere tempo prezioso, portando alla loro morte. Solo un veterinario può prescrivere un trattamento corretto ed efficace.

La conoscenza dei sintomi e delle caratteristiche delle malattie pericolose aiuterà il proprietario dell'animale non solo a mantenere la buona salute del suo animale, ma anche a salvargli la vita.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}